Non ci sono articoli nel tuo carrello

WILLIAM GELL, ARCHEOLOGO, VIAGGIATORE E CORTIGIANO. UN INGLESE NELLA ROMA DELLA RESTAURAZIONE. A cura di Bianca Riccio.

€15,00
Roma, 2013. Cm. 24x17, pp. 79, figg. 24 a col. e in nero n. t., br.
Editore Gangemi
Lingua di pubblicazione: it
Anno di pubblicazione: 2013
Disponibilità:
Disponibile su ordinazione
Cod: 8849227758

William Gell nacque nel 1777 ad Hopton nel Derbyshire, studi&ograve; alla Royal Academy of Arts e si diplom&ograve; nel 1789. Fece parte della Society of Antiquaries di Londra e viaggi&ograve; sia in Grecia che in Asia Minore. Membro della Society of Dilettanti e della Royal Society, Gell raggiunse l'Italia nel 1814. A lui si devono importanti lavori archeologici come Pompeiana, pubblicato insieme al noto archeologo John Peter Gandy nel 1819 e Le Mura di Roma in collaborazione con l'amico Antonio Nibby. Dilettante, archeologo e cortigiano, William Gell ebbe un ruolo importante nella Roma degli anni della Restaurazione e ottenne notoriet&agrave; nella cerchia degli eruditi come topografo di antichit&agrave; classiche. Personalit&agrave; eclettica, fece da cicerone a personaggi illustri in visita in Italia, primo fra tutti Walter Scott. Nelle pagine di questo volume - attraverso le lettere che Gell scrisse ai membri della Society e ad altri influenti protagonisti della scena politica e culturale, e alle numerose testimonianze ivi raccolte - si delinea il ritratto di un uomo dall'animo gentile e generoso, amabile con chiunque gli si rivolgesse per consigli e ogni genere di suggerimenti.</p>