Non ci sono articoli nel tuo carrello

Pacini

Vedi come Griglia Lista
Ordina per
Visualizza per pagina

AROMATARI, SPEZIALI E FARMACISTI. Le antiche farmacie di Siena e della sua provincia. A cura di Letizia Galli e Laura Vigni.

8863151619

Ospedaletto, Pacini, 2010. Cm. 29x23, pp. 271, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., tela.

L'opera indaga la storia della farmacopea a Siena e nel territorio della sua provincia sulla base di un nuovo e approfondito spoglio documentario. Il volume si presenta suddiviso in tre sezioni: farmacisti e farmacie a Siena, le farmacie storiche, le farmacie ospedaliere e conventuali. In quest'ultima parte un importante capitolo viene dedicato alla ceramica prodotta a Montepulciano fra il Trecento e l'Ottocento. In appendice: Bibliografia e indice dei nomi.

€80,00
Disponibile

Arturo Dazzi scultore e pittore. Introduzione di Antonio Paolucci.

97888863154931

Ospedaletto, 2012. Cm. 29x25, pp. 239, tavv. e ill. a col. n. t., cart. e sovrac.

Il volume prende in esame la vita e l'opera, sia scultorea che pittorica, di Arturo Dazzi (1881-1966): dagli esordi, sullo scorcio dell'Ottocento agli anni dell'immediato dopoguerra, passando attraverso il lungo sodalizio con Piacentini nel corso degli anni Trenta. Ottimo l'apparato illustrativo. Bibliografia e indici, in appendice.

€75,00
Non disponibile

Benozzo Gozzoli a Pisa. I documenti (1468-1495).

Ospedaletto, 1997. In-8¡, pp. 165, tavv. 2 in nero f. t., br.


€12,00
Non disponibile

Benozzo Gozzoli. Viaggio attraverso un secolo. A cura di Enrico Castelnuovo e Alessandra Malquori.

8877814661

Ospedaletto, 2003. Cm. 24x17, pp. 180, tavv. LXIV a col. e in nero n. t., br.

Il volume raccoglie i contributi presentati al Convegno Internazionale di Studi, Firenze-Pisa, 8-10 gennaio 1998.

€20,00
Non disponibile

Boldini mon amour. Opere note e mai viste, nuove scoperte, fotografie e documenti inediti. A cura di Tiziano Panconi.

8863150339

Ospedaletto, Ospedaletto, 2008. In-8¡, pp. 486, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., tela e sovrac.

Catalogo della mostra tenutasi a Montecatini nel 2008.

€65,00
Non disponibile

Carlo Marcellini Accademico Spiantato nella cultura fiorentina tardo-barocca.

8877810068
Ospedaletto, Pacini, 1990. Cm. 26x21, pp. 166, tavv. 10 a col. e ill. 114 in nero f. t., br. e sovrac
€40,00
Disponibile

Collezioni GAMC. Volume 4.

Ospedaletto, 2008. In-8¡, pp. 233, figg. a col. e in nero n. t., br. in cof.

€60,00
Non disponibile

Corrado Michelozzi 1883-1965, entusiasta del Barocco. Mostra a cura di Francesca Cagianelli.

9788863155990
Ospedaletto, Pacini, 2013. Cm. 27x21, pp. 128, tavv. e ill. a col. e in nero n. t.. br. Catalogo della mostra: Collesalvetti, Pinacoteca Carlo Servolini, 2013-2014.
€28,00
Disponibile

Duomo di Livorno. Arte e devozione. A cura di Maria Teresa Lazzarini e Franco Paliaga.

8877818683

Ospedaletto, 2007. Cm. 30x21, pp. 176, figg. 167 a col. e in nero n. t., br.

A Livorno sono trascorsi 400 anni dal conferimento dello status cittadino mentre ne sono passati “solo” 200 dalla crezione della diocesi. Ma per entrambe le importantissime ricorrenze il duomo della città labronica resta l’edificio “chiave”. L’edificio infatti, punto di riferimento religioso, venne a configurarsi anche come il centro simbolico del nuovo abitato, costituendo uno dei tanti esempi della attenta politica del governo di Ferdinando I de’ Medici.

 

€48,00
Non disponibile

Emilio Mazzoni Zarini: dipinti, disegni e incisioni, 1900-1945. A cura di Piero Pacini e Giovanna Bacci di Capaci.

9788863156027
Ospedaletto, Pacini editore, 2013. Cm. 24x17, pp. 48, figg. 59 a col. e in nero n. t., br. Catalogo della mostra: Fauglia, Sala Kienerk-Palazzo Comunale, 2013.
€10,00
Non disponibile

FANTASTICHE VEDUTE. La pittura di capriccio in Toscana dal Ciafferi ai Poli.

Ospedaletto, 2006. Cm. , pp. 237, ill. a col. e in nero n. t., tela e sovrac.


€77,00
Non disponibile

Giapponismi italiani tra Otto e Novecento. A cura di Vincenzo Farinella e Vanessa Martini.

8869950179

Ospedaletto, 2015. Cm. 24x17, pp. 238, tavv. 19 a col. f. t. e figg. in nero n. t., br.

timolato dal tentativo, da un lato di verificare e approfondire alcuni temi già toccati nella mostra fiorentina "Giapponismo. Suggestioni dell'Estremo Oriente dai Macchiaioli agli anni Trenta" del 2012, dall’altro di aprire il discorso su nuove realtà indagando aree geografiche, culturali e cronologiche rimaste fuori dalla ricerca avviata in quell’occasione, il presente volume raccoglie gli atti – ampliati e integrati – del colloquio "Giapponismi italiani tra Otto e Novecento" organizzato presso il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa all’aprirsi del 2014. I nuovi studi qui presentati confermano che, a fronte del sempre più ricco filone di esposizioni e studi dedicati al Giapponismo internazionale, le ricerche sull’incidenza di questo fenomeno nel contesto artistico italiano possono rivelare ancora molte sorprese e scoperte poiché il Giapponismo fiorito nella nostra penisola – al contrario di un antico pregiudizio duro a morire – non solo è indubbiamente esistito, e in termini molto più precoci e articolati di quanto solo fino a qualche anno fa ci si potesse immaginare, ma che detti termini possono essere ravvisati anche ben oltre i primi decenni del Novecento, confermando così, anche sotto questo profilo, l’ampiezza di un problema che sembra aver rivelato solamente la punta di un iceberg fecondo di sviluppi ed approfondimenti ad oggi ancora imprevedibili.

 

€14,00
Disponibile su ordinazione

Giovanni Zannacchini 1884-1939. Sintesi e modernità del Novecento Labronico. Catalogo e mostra a cura di Francesca Cagianelli.

Ospedaletto, 2011. Cm. 27x21, pp. 128, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Collesalvetti, Pinacoteca Carlo Servolini, 2011-2012.

Giovanni Zannacchini (1884-1939), pittore e incisore, protagonista dell'innovativa stagione del caffè Bardi e in seguito della più allineata parentesi del "Gruppo Labronico", è tra i pochi a Livorno a presentire le ragioni innovative del Novecento italiano. Maestro raffinato delle tecniche inicsorie, abilmente e sinteticamente trasposte anche nel suo ductus pittorico, ma anche dell'acquerello, Zannacchini fu accostato dal collega Gastone Razzaguta ai pittori giapponesi per la sua aristocratica sensibilità cromatica. La fortuna espositiva dell'artista dilagò tra Livorno e l'Europa, dalle rassegne cioè del "Gruppo Labronico" e delle Sindacali Livornesi, fino alle Biennali di Venezia, le quadriennali di Roma, ma anche palcoscenici di più ampio respiro, quali l'Esposizione di Incisione Italiana a Londra e l'Esposizione Internazionale di Atene, a confermare il tenore innovativo della formula elaborata dall'artista, basata essenzialmente sulla sintesi del tratto disegnativo, calibrato sulla prediletta produzione dei Primitivi.

€28,00
Disponibile

Guglielmo Micheli 1866-1926 emozioni verso l'impressionismo e il divisionismo. A cura di Francesca Cagianelli.

Ospedaletto, Pacini, 2012. Cm. 27x21, pp. 144, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., br.I
€28,00
Disponibile

Guttuso e gli amici di Corrente. A cura di Enrico Dei.

8863151107

Ospedaletto, 2011. Cm. 24x22, pp. 151, tavv. a col. e figg. in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Seravezza, Palazzo Mediceo, 2011.

 

€25,00
Disponibile su ordinazione

I geopercorsi nel Parco delle Colline Metallifere. A cura di Armando Costantini.

97888699550049

Ospedaletto, 2016. Cm. 24x16, pp. 181, figg. a col. n. t., br.

Il territorio del Parco delle Colline Metallifere (dal 2010 Tuscan Mining Geopark dell'Unesco), come qualunque territorio del nostro pianeta, non si è costruito in un giorno ma in svariati milioni di anni e a seguito di numerose vicende geologiche accadute in un passato più o meno remoto. Esse, chiaramente "scritte" nelle rocce, hanno determinato la presenza di alcuni corpi rocciosi e non altri, condizionando le caratteristiche abiologiche del territorio (morfologiche, idrogeologiche, agronomiche, minerarie, ecc.). Tale geodiversità - il vero marchio del territorio . ha da sempre condizionato l'operato dell'uomo il quale se ne è avvalso impostando le sue attività dove risiedevano quelle peculiarità pe lui più utili: presenza di acqua, esitenza di grotte e di alti morfologici, esistenza di risorse litoidi o minerarie. In quest'area ad esempio hanno indirizzato l'interesse dell'uomo verso le risorse minerarie (principalmente metalli) che hanno dato notorietà a questa porzione di Toscana, oltre ad averne determinato il nome. I geopercorsi presenti in questo libro permettono fi far apprezzare i geositi come luoghi di eccellenza della Natura. Particolare attenzione è stata posta a quelli che rivestono uno spiccato interesse divulgativo e didattico, nella convinzione che questi abbiano una forte presa sul pubblico. Alcuni di questi, infatti, spiegano, meglio di tante parole, come si sviluppano alcuni processi geologici e quali effetti producono nel paesaggio. E' proprio il caso di dire che il loro apprendimento si ottiene andando a lezione dalla Natura.

 

 

 

€12,00
Disponibile su ordinazione

Il Buon Secolo della pittura senese. Dalla Maniera moderna al lume caravaggesco.

9788869951749
Pisa, Pacini, 2017. Cm. 28x24, pagg. 334, numerose ill. e tavv. a colori n.t., brossura.
€65,00
Disponibile

Irma Pavone Grotta 1900-1972. L'aristocrazia della linea nel segno de "L'Eroica" dal Simbolismo al Déco. A cura di Francesca Cagianelli.

9788863157260
Ospedaletto, 2014. Cm. 27x21, pp. 126, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Collesalvetti, Pinacoteca Carlo Servolini, 2014.

Il volume ricostruisce la vita e l'attività della xilografa livornese, personalità di spicco nel panorama della grafica e delle arti applicate italiane fra le due guerre, ma ancora sconosciuta al grande pubblica. Il volume oltre a tracciare un preciso quadro del contesto culturale in cui l'artista si mosse - da ricordare che la Pavone Grotta si battè a lungo per favorire l'emancipazione femminile - presenta e commenta una sessantina delle sue più significative creazioni incisorie. Bibliografia, in appendice.

€28,00
Disponibile

Italia sia! Fatti di vita e d'arme del Risorgimento italiano. Mostra a cura di Enrico Dei con la collaborazione di Andrea Baldinotti.

8863152265

Ospedaletto, 2010. Cm. 24x22, pp. 263, tavv. a col. e figg. in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Seravezza, Palazzo Mediceo, 2010.

Uno sguardo d'insieme sull'epopea risorgimentale italiana, colta soprattutto attraverso il contributo degli artisti toscani. Oltre un centinaio le opere esposte, fra pitture sculture e documenti d'epoca, all'interno delle quali spicca un importante nucleo di tele fattoriane.

€28,00
Non disponibile

La Grande Guerra di Lorenzo Viani: Viareggio Parigi Il Carso. Pittura e fotografia della Grande Guerra in Lorenzo Viani e Guido Zeppini. Mostra a cura di Enrico Dei, con la collaborazione di Ilaria Boncompagni.

8863157895
Ospedaletto, 2014. Cm. 30x24, pp. 271, tavv. 98 a col. e figg. in nero n. t., br. Catalogo della mostra: Viareggio, Villa Argentina, 2014-2015. La Grande Guerra vista e raccontata attraverso l'opera e gli scritti di Lorenzo Viani, il più grande espressionista italiano, e le fotografie del capitano medico Guido Zeppini. Sono qui presentate e analizzate oltre 120 opere - fra cui dieci xilografie inedite di Viani - tra disegni, quadri, fotografie, oggetti privati e ricordi dell'artista. Sono inoltre presi in esame due disegni e due bronzi di Domenico Rambelli, autore del monumento ai caduti di Viareggio. Bibliografia, in appendice.
€25,00
Disponibile su ordinazione

La scuola carrarese all'Ermitage. Canova e i maestri del marmo. A cura di Sergej Androsov e Massimo Bertozzi.

Carrara, 2015. Cm. 30x24, pp. 125, tavv. a col. e ill. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Carrara, Palazzo Cucchiari, 2015.

Promosso dalla Fondazione Giorgio Conti con la collaborazione del Museo Ermitage di San Pietroburgo, il volume prende in esame sedici sculture in marmo, provenienti dalle raccolte di scultura del museo russo, tra cui l’Orfeo di Canova e la Fiducia in Dio di Lorenzo Bartolini, cui si aggiungono sette gessi di proprietà dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, oltre ad una seconda copia in marmo della Fiducia in Dio, proveniente dall’Istituto d’Arte di Massa. Le opere, per ciascuna delle quali è stata redatta un'ampia scheda monografica, evidenziano lo specifico contributo della “scuola carrarese” ai mutamenti di stile e di gusto che accompagnarono in Italia il passaggio dalla scultura neoclassica a quella verista. Accanto alle più celebri statue di Canova e Bartolini, si annoverano creazioni di Giovanni Antonio Cybei, Paolo Andrea Triscornia, Christian Daniel Rauch, Carlo Finelli, Pietro Tenerani e Luigi Bienaimé. Bibliografia, in appendice.

€25,00
Disponibile su ordinazione

La Signora pittrice/The Lady who paints. Violante Siriès Cerroti 1710-1783. A cura di Linda Falcone. Introduzione di Ilaria Ciseri.

9788869951145
Pisa, Pacini, 2016. Cm. 20x20, pagg. 106, numerose ill. a col. n.t., brossura. Testi di: Jane Fortune, Poiret Masse, Elizabeth Wicks.
€20,00
Disponibile

La Toscana e il Novecento. A cura di Francesca Cagianelli e Rossella Campana.

8877814063

Ospedaletto, 2001. Cm. 30x24, pp. 199, ill. 93 a col. e figg. in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Crespina, Villa il Poggio, 2001.

Saggi di: Francesca Cagianelli, Rossella Campana, Susanna Ragionieri.

€40,00
Disponibile

Le vie del sole. La scuola di Staggia e il paesaggio in Toscana fra Barbizon e la macchia. Mostra a cura di Nadia Marchioni.

8863157369

Ospedaletto, 2014. Cm. 30x24, pp. 160, figg. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Seravezza, Palazzo Mediceo, 2014.

Il volume intende prendere in esame uno dei capitoli più sfuggenti della storia della pittura toscana del XIX secolo: quello cioè della cosiddetta Scuola di Staggia che vide, intorno alla metà dell'Ottocento, un nutrito gruppo d'artisti (fra cui Serafino De Tivoli, Andrea Markò) propugnare una pittura en plein air in linea con le esperienze francesi dei barbizonniers. Attraverso sessanta dipinti, per ciascuno dei quali è stata redatta un'attenta scheda critica, si ripercorrono dunque la fortuna e la diffusione del vedutismo toscano del tempo, a ridosso delle prime e ormai prossime avvisaglie della "macchia".

 

€30,00
Non disponibile