Votre panier est vide.

Marsilio

Voir comme Grille Liste
Trier par
Afficher par page

700 veneziano. Capolavori da Ca' Rezzonico. A cura di Filippo Pedrocco.

9788831770859
Venezia, Marsilio, 1998. Cm. 29x24,  pp. 149, ill. a col. e in nero n. t., br. Catalogo della mostra tenutasi a Roma nel 1998-99.
£29.64
Rupture de stock

Aldo Manuzio. Il Rinascimento di Venezia. A cura di: Guido Beltramini, Davide Gasparotto, Giulio Manieri Elia.

Venezia, Marsilio, 2016. Cm. 25x20, pp. 376, figg. a col. e in nero n. t., br. Catalogo della mostra: Venezia, Gallerie dell'Accademia, 2016.
£40.42
En stock

Alle origini del gusto. Il cibo a Pompei e nell'Italia antica. A cura di Adele Campanelli e Alessandro Mandolesi.

8831720786

Venezia, 2015. Cm. 29x24, pp. 190, tavv. e figg. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Asti, Palazzo Mazzetti, 2015.

Frutto di un lungo lavoro di ricerca, il volume cerca di dare risposta a numerosi quesiti inerenti l'alimentazione nel'Italia antica: cosa mangiavano abitualmente i greci, i Romani, gli Etruschi? Qual era l'alimentazione dei meno abbienti e in che cosa differiva da quella dei ricchi? Assieme alle abitudini alimentari, alle ricette e alle leccornie di un tempo vengono considerati aspetti socio-economici, quali l'agricoltura e la coltivazione, la vita di locali pubblici, taverne e altro, l'arte e la musica che allietavano e accompagnavano il pasto

£31.44
Disponible pour commander

Americani a Firenze. Sargent e gli impressionisti del nuovo mondo. A cura di Francesca Bardazzi e Carlo Sisi.

9788831711524
Venezia, Marsilio, 2012. Cm. 30x24, pp. 288, ill. 180 a col. e in nero n. t., cart. e sovrac. Catalogo della mostra: Firenze, Palazzo Strozzi, 2012.
£40.42
En stock

Andrea Mantegna scultore e la Sant`Eufemia di Montepeloso.

8831716284

Venezia, 2013. Cm. 22x17, pp. 181, ill. a col. e in nero n. t., br.

Il volume giunge a qualche anno di distanza dalla mostra di Mantova del 2006 che per la prima volta ha affrontato in maniera diretta la problematica di Mantegna scultore e dove è stata esposta per la prima volta, con l'attribuzione al grande artista, la statua in pietra di Nanto policromata raffigurante Sant'Eufemia proveniente dalla cattedrale di Montepeloso (oggi Irsina), in Basilicata, resa nota dalla Gelao sin dal 1996 e giunta nel piccolo centro lucano intorno al 1454 da Padova, per volontà del presbitero Roberto de Mabilia, rettore della chiesa padovana di San Daniele, e autore di una consistente donazione alla cattedrale del suo paese d'origine. Statua di stupefacente qualità che, quasi ignorata al momento della sua pubblicazione, ha visto in seguito consolidarsi due schieramenti critici, l'uno favorevole a considerarla, sulla scorta degli elementi portati dalla Gelao, l'unica testimonianza certa dell'attività di Mantegna scultore, l'altro propenso ad attribuirla a Pietro Lombardo, anche se, in quest'ultimo caso, la cronologia viene fatta oscillare tra il 1454 e il 1470, se non oltre. A raccontare la vicenda dell'arrivo della statua a Montepeloso, e di tutte le altre opere componenti la donazione è, nel 1592, un poemetto agiografico di Pasquale Verrone, arcidiacono della cattedrale di Montepeloso nonché intellettuale ben inserito nell'ambiente romano. La mostra mantegnesca di Parigi del 2008, nella quale la statua di Sant'Eufemia è stata nuovamente esposta, ha riproposto l'attribuzione a Pietro Lombardo, senza però apportare alcun elemento nuovo al sostegno di questa tesi. In questo volume Clara Gelao ribadisce la sua attribuzione al Mantegna non soltanto approfondendo l'attendibilità della fonte cinquecentesca, ma portando nuove riflessioni su Mantegna scultore, scaturite dalla visione completa (recto e verso, profili) della statua, impossibile sino al 2006 e consentita per la prima volta dall'esposizione di Mantova di due anni prima. Di conseguenza, il lungo e appassionato racconto fatto dall'autrice delle varie tappe in cui negli anni si è snodato il dibattito critico sulla scultura trasforma quella che potrebbe sembrare una semplice diatriba attributiva limitata al mondo degli storici dell'arte in una esemplificazione delle chiusure accademiche che possono manifestarsi dinanzi a proposte nuove e a opinioni diverse, qualora si rifiuti di discuterle ignorando del tutto i documenti portati a riprova.

 

£22.46
Disponible pour commander

Andrea Mantegna. La Pala di San Zeno. La Pala Trivulzio. Conoscenza, conservazione, monitoraggio.

Venezia, 2008. In-8¡, pp. 274, figg. a col. e in nero n. t., br.


£34.14
Rupture de stock

Antonio Amorosi. Vita quotidiana nel `700.

8831783068

Venezia, Marsilio, 2003. In-8¡, pp. 96, figg. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra tenutasi a Comunanza nel 2003.

£7.19
Rupture de stock

Antonio Canova. Catalogo a cura di Giuseppe Pavanello e Giandomenico Romanelli.

8831756494
Venezia, 1992. Cm. 29x21, pp. (20)-405, figg. 193 in nero e a col. n.t., br. Catalogo della mostra: Venezia, Museo Correr, 1992.
£71.86
Rupture de stock

Ariosto e l'ironia della finzione. La ricezione letteraria e figurativa dell'Orlando furioso in Francia, Germania e Italia.

8831721110

Venezia, 2014. Cm. 21x16, pp. xxx-433, tavv. 23 a col. f. t. e figg. 10 in nero n. t., br.

Il libro ricostruisce per la prima volta la storia (e la "preistoria") letteraria e figurativa dell'ironia ariostesca: nel panorama europeo essa assume diversi volti, passando dalle illustrazioni e dai dipinti del Cinque e Seicento italiano alla Francia di La Fontaine, Voltaire e Fragonard, nonché alla straordinaria stagione ariostesca di Wieland e dei romantici tedeschi  (Schiller, Friedrich Schlegel, Schelling), per approdare infine - dopo De Sanctis, Pirandello e Croce - ai rapporti più segreti che intrattiene con il primo romanzo di Calvino. La tesi centrale è che la riscoperta moderna dell'ironia del Furioso avvenga ben prima dell'Estetica di Hegel, diversamente da quanto si conosce. All'idea di ironia romantica si può ricondurre il concetto di ironia della finzione, di cui vengono analizzati le implicazioni storiche e teoriche, i risvolti interpretativi e la funzione (ancora oggi attuale) di "mettere in prospettiva" la realtà per farcela osservare, attraverso una finzione consapevole, da punti di vista diversi.

 

£31.44
Disponible pour commander

Arte italiana del Medioevo e del Rinascimento. Volume 1: Pittura.

8831781421

Venezia, 2003. Cm. 30x21, pp. 707, tavv. 94 a col. e figg. in nero n. t., tela e sovrac.

£88.03
Rupture de stock

Arte italiana del Medioevo e del Rinascimento. Volume 2: Architettura e Scultura.

883178143X

Venezia, 2003. Cm. 31x20, pp. 862, tavv. 31 a col. e figg. in nero n. t., tela e sovrac.

£88.03
Rupture de stock

Baldassarre Peruzzi 1481-1536. A cura di Christoph L. Frommel, Arnaldo Bruschi, Howard Burns, Francesco Paolo Fiore, Pier Nicola Pagliara.

9788831784955
Venezia, 2005. Cm. 24x17, pp. vii-668, ill. in nero f. t., br.

£107.80
Rupture de stock

Bellezza divina tra Van Gogh e Fontana. A cura di: Lucia Mannini, Anna Mazzanti, Ludovica Sebregondi, Carlo Sisi.

8831722049

Venezia, 2015. Cm. 29x24, pp. 248, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Firenze, Palazzo Strozzi, 2015-2016.

L'arte sacra viene tradizionalmente legata ai secoli che vanno dal Medioevo fino al Seicento. Non scompare in realtà mai del tutto e questo volume ne ripercorre i passi, nel periodo compreso tra gli anni Ottanta dell'Ottocento e il 1950, sia in ambito italiano che internazionale. Con un approccio inedito, si va a indagare il rapporto tra arte e Chiesa, quel legame che era stato inscindibile nei secoli precedenti e che pareva perduto nell'epoca della modernità. Un lavoro unico, che riunisce grandissimi nomi come Gauguin, Picasso, Rodin, Munch, Segantini, Fontana.

£30.54
Disponible pour commander

Bellini e i Belliniani dall'Accademia dei Concordi di Rovigo. A cura di Giandomenico Romanelli e Franca Lugato.

8831726887

Venezia, Marsilio, 2017. Cm. 25x20, pagg. 193, ill. e tavv. a colori n.t., brossura.

Catalogo della mostra tenutasi a Conegliano, Palazzo Sarcinelli dal 25 febbraio al 18 giugno 2017.

£30.54
Disponible pour commander

Bell'Italia. La pittura di paesaggio dai macchiaioli ai neovedutisti veneti 1850-1950. A cura di Stefano Cecchetto e Luisa Turchi.

8831722674

Venezia, 2015. Cm. 24x17, pp. 192, figg. a col. n. t., br.

Catalogo della mostra: Caorle, Centro culturale Banle, 2015.

Il volume accompagna l’esposizione curata da Stefano Cecchetto e Maurizio Vanni, dedicata alla pittura di paesaggio tra Ottocento e Novecento. La mostra include opere di tutti quegli artisti che hanno rivisitato il tema della veduta e ne hanno celebrato la poetica e la metamorfosi. Partendo dalla rappresentazione ottocentesca di una veduta che si trasforma attraverso la visione romantica dell’artista – la “macchia” dell'espressionismo toscano e la luce di quello veneto – il percorso della mostra si sviluppa poi intorno ai nuovi linguaggi del Novecento. Il catalogo rende conto di questo percorso con un ricco apparato iconografico e i contributi critici di Stefano Cecchetto, Eugenio Manzato, Tiziano Panconi, Luisa Turchi, Maurizio Vanni e Myriam Zerbi.

£25.15
Disponible pour commander

Capolavori ritrovati della collezione di Vittorio Cini. Crivelli, Tiziano, Lotto, Canaletto, Guardi, Tiepolo. A cura di Luca Massimo Barbero.

8831724883

Venezia, 2016. Cm. 24x16, pp. 80, figg. a col. e in nero n. t., br.

Vittorio Cini è stato uno dei più importanti collezionisti d'arte antica nell'Italia del Novecento: centinaia di dipinti, sculture, oggetti d'arte decorativa, arredi, scelte a ornare le sale delle sue dimore elette, il Castello di Monselice e il palazzo sul Canal Grande. Raccolte con amore e intuito per la qualità, le opere della collezione Cini compongono un ricchissimo cosmorama, espressione di un gusto colto e raffinato, perfettamente evocato dalla Galleria di Palazzo Cini, che ospita la mostra Capolavori ritrovati della collezione di Vittorio Cini. L'esposizione è in primo luogo un atto di restituzione, che vuol far conoscere l'interesse, a lungo coltivato da Vittorio Cini, nei confronti dell'arte veneta e della civiltà figurativa della Serenissima. Un'antologia pregevole dal Trecento al Settecento, qui riunita per la prima volta: da Nicolò di Pietro a Giambono, da Crivelli a Montagna, da Bernardino da Parenzo a Cima da Conegliano, da Tiziano a Lotto, da Canaletto ai Guardi, i dipinti - cui si aggiungono i tre magnifici album di disegni di Antonio Guardi - evocano i fasti di quella che fu una delle più ragguardevoli raccolte d'arte antica a Venezia nel secolo scorso.

 

£13.47
Disponible pour commander

Carolina Marisa Occari. Catalogo delle incisioni. A cura di Laura Gavioli.

8831785583

Venezia, Marsilio, 2004. Cm. 29x24, pp. 213, figg. 365 in nero n. t., br.

 

£34.14
Rupture de stock

Carpaccio Vittore e Benedetto da Venezia all'Istria. A cura di Giandomenico Romanelli.

8831720519

Venezia, 2015. Cm. 25x20, pp. 161, figg. a col. n. t., br.

Catalogo della mostra: Conegliano, Palazzo Sarcinelli, 2015.

Il volume ha l'ambizione di colmare una considerevole lacuna nel campo della storia dell'arte. Vengono infatti qui indagati gli ultimi dieci anni dell'attività di Carpaccio (dal 1515 al 1525 ca.), che segnano una svolta importante nella poetica di colui che è considerato il più grande narratore e vedutista ante-litteram della pittura veneziana, presentando, al contempo, sotto una nuova luce il lavoro di Benedetto, il figlio di Vittore, che di lui avrebbe raccolto in un certo senso l'eredità. Il libro si configura pertanto come una fondamentale acquisizione critica nei confronti del corpus di Benedetto, fino ad oggi, di fatto, un pittore dalla fisionomia pressoché sconosciuta. Trentotto le opere censite e commentate in catalogo da puntuali schede critiche. Bibliografia, in appendice.

 

£26.95
Disponible pour commander

Corcos. I sogni della Belle Epoque. A cura di: Ilaria Taddei, Fernando Mazzocca, Carlo Sisi.

8831717496

Venezia, 2014. Cm. , pp. 220, ill. 160 a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Padova, Palazzo Zabarella, 2014.

Vittorio Corcos (Livorno 1859-1933) fu interprete colto e raffinato della società di fine Ottocento. Introdotto dalla moglie nei salotti della borghesia fiorentina, riscuote notevole successo e rivece presto numerose commissioni che consolidano la sua meritata fama di ritrattista: dalle fanciulle della buona società alle dame della nobiltà; dalle personalità emergenti, come il giovane Pietro Mascagni, ad altre già celebri, come Giosuè Carducci. Pittore, di successo, scrittore e animatore culturale, Corcos è qui rappresentato attraverso una settantina dei suoi dipinti più celebri. Numerosi saggi introduttivi ne ripropongono il ruolo portante in seno all'arte del seconto ottocento e primo novecento europeo. Bibliografia, in appendice.

£31.44
Disponible pour commander

Corot e l'arte moderna. Souvenirs et Impressions. A cura di Vincent Pomarède.

9788831799027
Venezia, 2009. Cm. 29x24, pp. 278, tavv. e figg. a col. e in nero n. t., br. Catalogo della mostra: Verona, Palazzo della Gran Guardia, 2009-2010.
£34.14
En stock

Da Canova a Modigliani. Il volto dell`Ottocento. A cura di: Francesco Leone, Maria Vittoria Marini Clarelli, Fernando Mazzocca, Carlo Sisi.

8831707299

Venezia, 2010. Cm. 30x25, pp. 295, ill. a col. e in nero n. t., cart. e sovrac.

Catalogo della mostra: Padova, Palazzo Zabarella, 2010-2011. 

Il volume che accompagna la mostra offre una completa panoramica sul ritratto italiano dall'epoca neoclassica al primo ventennio del Novecento. Nove le sezioni della mostra, comprendenti centodiciannove dipinti. Riccamente illustrata, l'opera è corredata da un vasto apparato critico, con puntuali schede dei pezzi esposti. Bibliografia generale e indice dei nomi in appendice.

£40.42
En stock

Da Lotto a Caravaggio. La collezione e le ricerche di Roberto Longhi. A cura di Mina Gregori e Maria Cristina Bandera.

8831723961

Venezia, 2016. Cm. 29x24, pp. 200, tavv. e figg. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Novara, Complesso del Broletto, 2016.

La mostra e il suo catalogo illustrano la collezione e le ricerche di Roberto Longhi attraverso una selezione di dipinti facenti parte della sua raccolta, a cui si aggiungono opere provenienti da alcuni fra i maggiori musei italiani. Nel percorso espositivo, oltre ai capolavori di Lorenzo Lotto e del Caravaggio, spiccano quelli di artisti quali Dosso Dossi, Carlo Saraceni, Valentin de Boulogne, Jusepe de Ribera, Mattia Preti. Bibliografia in appendice.

£26.95
Disponible pour commander

D'après Michelangelo.

8831723398

Venezia, 2015. Cm. 30x24, pp. 407, tavv. e figg. a col. e in nero n. t., cart.

Catalogo della mostra: Milano, Castello Sforzesco, 2015-2016.

Il volume si compone di due parti. La prima è il catalogo della mostra D'après Michelangelo. La fortuna dei disegni per gli amici nelle arti del Cinquecento curata da Alessia Alberti, Alessandro Rovetta e Claudio Salsi, che ha considerato il successo di alcune straordinarie invenzioni figurative di Michelangelo Buonarroti presso il pubblico del suo secolo: artisti, mecenati, collezionisti, editori, i quali si adoperarono a realizzare o procurarsi copie degli originali, il cui valore non risiedeva nell'autografia dell'opera, ma nella fedeltà al prototipo. Al centro di questo fenomeno sono i disegni destinati da Michelangelo a persone cui era legato da vincoli di amicizia: Gherardo Perini, Tommaso de' Cavalieri e Vittoria Colonna. Forse proprio per la loro intima e personale origine, quelle invenzioni risultarono di una particolare efficacia, conoscendo una diffusione immediata, ampia e capillare passando attraverso molteplici forme artistiche: disegni, stampe, dipinti, maioliche, smalti, cristalli, gemme e placchette. La seconda parte, La fortuna di Michelangelo nelle stampe del Cinquecento, è opera di Alessia Alberti e costituisce la pubblicazione su supporto informatico del catalogo di tutte le incisioni cinquecentesche tratte dall'intero complesso dell'opera michelangiolesca.

 

£89.83
Disponible pour commander

De Nittis. A cura di Emanuela Angiuli e Fernando Mazzocca.

8831714495

Venezia, 2013. Cm. 29x24, pp. 239, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Padova, Palazzo Zabarella, 2013.

Il volume che accompagna l'odierna retrospettiva di De Nittis (1846-1884) presenta oltre cento opere del pittore barlettano suddivise in sette sezioni tematiche, ciascuna delle quali inquadra un aspetto nodale della carriera dell'artista. Ai numerosi saggi critici introduttivi, corrispondono, in appendice: le schede filologiche delle opere, la cronologia dell'artista, la bibliografia essenziale e l'indice dei nomi.

£31.44
Disponible pour commander