Votre panier est vide.

Da Bisanzio a Istanbul. A cura di Tania Velmans.

€130,00

Milano, 2015. Cm. 33x25, pp. 416, tavv. e ill. 345 a col. e in nero n. t., cart. e sovrac.

Unico nel suo genere, il volume mette in luce la peculiarità delle grandi stagioni della metropoli del Bosforo. Quella romana, con la sua trasformazione in capitale dell'Impero d'Oriente, quella bizantina, capitale di un commonwealth mediterraneo e balcanico e centro di diffusione del cristianesimo ortodosso, come una seconda Roma. Infine quella ottomana, capitale di un impero turco che dominò per secoli anche sul Mediterraneo arabo e islamico e sui Balcani, sino alle porte di Vienna. L'opera mette in luce anche le continuità di forme artistiche nell'estrema diversità dei periodi, anzitutto il capolavoro dell'architettura cristiana dei primi secoli, Santa Sofia, che farà da modello alle moschee degli ottomani e al genio architettonico rinascimentale di Sinan. La grande arte paleocristiana e bizantina vedrà il suo seguito nell'ornamento turco ottomano. Nel mondo islamico, infatti, gli ottomani non saranno aniconici, in quanto figli di una Costantinopoli in cui si svolse la guerra iconoclasta e in cui le immagini prevalsero. Nell'800 la città diverrà culla internazionale della fotografia e vedrà lo sviluppo delle immagini riproducibili.

Auteurs: CASSANELLI, Roberto , CURATOLA, Giovanni , DELLA VALLE, Mauro.
Editeur Jaca Book
Langage de publication: it
products.year: 2015
Disponibilité:
Disponible pour commander
Référence: 8816605251
ARTE BIZANTINA ARCHITETTURA PITTURA MOSAICO SCULTURA MINIATURA MOSAICI MEDIOEVO BISANZIO ISTANBUL OTTOMANI.