You have no items in your shopping cart.

Bononia University Press

View as Grid List
Sort by
Display per page

Antico e Moderno. Acquisizioni e donazioni per la storia di Bologna (2001-2013). A cura di Angelo Mazza.

9788873959519
Bologna, Bononia University Press, 2014. Cm. 27x23, pp.552 figg. a col. e in nero n.t., br.
$60.62
Available by ordination

Arturo Martini. Armonie. Figure tra mito e realtà. A cura di Claudia Casali.

8873958680

Bologna, 2013. Cm. 27x23, pp. 187, figg. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra: Faenza, Museo Internazionale delle Ceramiche, 2013-14.

La mostra Arturo Martini - Armonie. Figure tra mito e realtà realizzata dal Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, in collaborazione con Genus Bononiae. Musei nella Città e i Civici Musei di Treviso, propone una cinquantina di opere, significative della poetica e dell’idea di “armonia” che Martini ha espresso nel suo intenso percorso artistico, attraverso l’interpretazione della figura femminile tra mito e realtà, con particolare attenzione alle opere degli ultimi anni, caratterizzate da una accentuata ricerca formale. Nella prima metà del Novecento Arturo Martini è stato lo scultore piú sensibile alle esigenze di rinnovamento, immettendo, di decennio in decennio, nuova linfa nel corpo spento della scultura italiana. Rimasto sempre all’interno dell’ambito figurativo, l’artista trevigiano ha saputo però trasmettere le tensioni e le vibrazioni che la grande tradizione può suggerire ad un occhio moderno, libero da schemi, aperto al futuro. E’ È accaduto così che, per l’ultima volta nella scultura italiana ed europea, la forza del Mito e si potrebbe dire della “poesia”, ha trovato un interprete degno dell’antico. Le opere al MIC di Faenza dialogheranno idealmente con quelle a Palazzo Fava a Bologna e completeranno l’attenzione sull’opera di Martini lasciando spazio a tutti i materiali da lui utilizzati (ceramica, bronzo, legno, marmo, pietra, gesso). Di madre brisighellese, Martini frequentò Faenza nel 1918, in congedo militare, realizzando piccole sculture in gesso, arredi ecclesiastici, disegni, cheramografie, e pubblicando il volume Contemplazioni, uno dei piú importanti libri d’artista senza parole.
Per la mostra sono stati selezionati pezzi significativi del suo percorso, dagli inizi piú scolastici alla produzione finale piú sperimentale, e relativa ai principali centri di sviluppo della sua attività: Treviso, Faenza, Vado e Anticoli Corrado, Milano, Venezia.

$33.94
Available by ordination

Arturo Martini. Creature. Il sogno della terracotta. A cura di Nico Stringa.

8873958642

Bologna, 2013. Cm. 27x23, pp. 147, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., br.

Catalogo della mostra tenutasi a Bologna nel 2013-2014.

La mostra Arturo Martini - Creature. Il sogno della terracotta consente di ammirare per la prima volta le grandi terrecotte che lo scultore trevigiano ha creato tra fine anni ’20 e primi anni ’30 nel suo “romitaggio” di Vado Ligure, dove ha respirato il clima irripetibile dell’artigianato ceramico dell’epoca, immettendo nelle opere ad esemplare unico tutta quella carica immaginativa che egli aveva conservato dentro di sé; a partire dall’esperienza giovanile nelle manifatture trevigiane, poi ampliata nel periodo di “Valori Plastici” e messa a frutto nelle maioliche esposte alle mostre dedicate alle arti decorative di Monza.
Ma nell’esperienza ligure di Martini non c’è solo l’artigianato, c’è anche, decisivo, il contributo di una grande industria di materiali refrattari come l’ILVA, dove l’artista ha avuto a disposizione un forno solo per sé e dove, quasi per contrasto con un ambiente neutro, ha potuto finalmente concretizzare il suo sogno: fare creature di creta. Questo catalogo intende essere la testimonianza piú fedele possibile di quella stagione che Martini ha definito “l’epoca del canto”, quando la sua innata volontà di forma ha potuto dispiegarsi e dare vita a statue in grado di trasmettere emozioni ancora non provate.




$33.94
Out of stock

Cincinnato Baruzzi (1796-1878).

9788873959298
Bologna, 2014. Cm. 24x17, pp. 277, tavv. 38 e figg. 136 in nero n. t., br.
$30.31
In stock

Costruire il Novecento. Capolavori della Collezione Giovanardi. A cura di Silvia Evangelisti

8869232114

Bologna, Bononia Univ. Press, 2017. Cm. 27x23, pagg. 207, tavole a colori n.t., brossura.

Catalogo della mostra tenutasi a Bologna, Palazzo Fava dal 24 febbraio al 25 giugno 2017.

$41.22
Available by ordination

CROCEVIA E CAPITALE DELLA MIGRAZIONE ARTISTICA: FORESTIERI A BOLOGNA E BOLOGNESI NEL MONDO (secoli XV-XVI). A cura di Sabine Frommel.

8873955726
Bologna, Bononia University Press, 2010. Cm. 21x22, pp. 499, figg. a col. e in nero n. t., br. Nel volume sono raccolte le quattro sezioni del primo convegno (tenutosi nel maggio del 2009) dedicate alla cultura bolognese dalla metà del Quattrocento fino al tardo Cinquecento, con uno spettro che include: prospettiva, antiquaria e arte incisoria, architettura, fortificazioni e rapporti tra Bologna e l'Europa come casi emblematici della cultura artistica.

$54.55
Out of stock

CROCEVIA E CAPITALE DELLA MIGRAZIONE ARTISTICA: FORESTIERI A BOLOGNA E BOLOGNESI NEL MONDO (secolo XVIII). A cura di Sabine Frommel.

8873958239
Bologna, 2013. Cm. 22x22, pp. xviii-588, figg. a col. e in nero n. t., br. Dopo gli studi dedicati al Rinascimento e al secolo XVII, il progetto di ricerca promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, in collaborazione con il Centro Studi sul Rinascimento e l’École pratique des Hautes Études (Paris-Sorbonne), prosegue presentando con questo volume il frutto dei lavori del terzo convegno (22-24 maggio 2012), incentrato sulla cultura bolognese e il suo irraggiamento nel secolo XVIII. Durante questo periodo, profondamente influenzato dall’Illuminismo francese, gli artisti bolognesi diedero un contributo straordinario alla migrazione di forme e di linguaggi in altri paesi europei ed extra-europei. Dall’arte fortificatoria all’architettura, dalla decorazione alla scenografia teatrale, passando per la pittura con i suoi stupefacenti effetti illusionistici della quadratura, le competenze di tali artisti godettero di grande fama e furono fatte proprie e diffuse da maestri capaci di operare una feconda sintesi fra l’esperienza emiliana e le tradizioni di altri contesti culturali. Ne emerge un caleidoscopio, complesso e promettente, di fenomeni e di dinamiche che s’incrociano, si contaminano e si potenziano secondo molteplici relazioni, a volte insospettate, tra personaggi, filoni e discipline, che aprono un nuovo terreno di ricerca.




$72.74
Available by ordination

Da Cimabue a Morandi. Felsina pittrice. A cura di Vittorio Sgarbi.

9788869230035
Catalogo della mostra: Bologna, Palazzo Fava, Palazzo delle Esposizioni, Pinacoteca Nazionale, 2015.
$54.55
Available by ordination

Guido Reni e i Carracci un atteso ritorno. Capolavori bolognesi dai Musei Capitolini. A cura di Sergio Guarino.

8869231049

Bologna, 2015. Cm. 27x23, pp. 143, tavv. e figg. a col. n. t., br.

Catalogo della mostra: Bologna, Palazzo Fava-Palazzo delle Esposizioni, 2015-2016.

Il volume presenta trenta opere– in larga maggioranza realizzate su tela – provenienti dalla Sala bolognese della Pinacoteca Capitolina (attualmente in restauro), all’interno dei Musei Capitolini di Roma. Il nucleo di dipinti comprende, fra le altre, pitture di Guido Reni e Ludovico Carracci, Domenichino, Denys Calvaert, Sisto Badalocchio, Francesco Albani. Le schede di catalogo sono precedute da alcuni saggi introduttivi che indagano l'evoluzione della scuola pittorica bolognese dalla fine del XVI alla metà del XVII secolo, oltre alle vicende collezionistiche che hanno portato alla creazione, sotto Benedetto XIII, della collezione pittorica dei Musei Capitolini: periodo in cui tornano a consolidarsi, dopo i fasti del primo Seicento, ilegami storici, politici, artistici tra Bologna e Roma con la fioritura della scuola del capoluogo emiliano che, nell’Urbe, continuò a trovare il favore di mecenati e committenti di assoluto livello.

 

 

$36.37
Available by ordination

Il Concilio di Trento e le arti 1563-2013. A cura di Marinella Pigozzi.

8869230295
Bologna, 2015. Cm. 24x17, pp. 196, ill, 71 a col. e in nero n. t., br. Il presente volume, che raccoglie gli Atti del Convegno tenutosi a Bologna nel dicembre del 2013, mettendo a confronto documenti figurativi, testimonianze letterarie e archivistiche tra la  fine del XVI e l’inizio del XVII secolo, cerca di restituire il triplo registro, religioso, estetico, letterario che viene a crearsi in Italia, in ambito culturale, dopo il Concilio di Trento. Particolarmente indagati l'ambiente bolognese e alcuni particolari contesti dell’Italia centro-settentrionale (Venezia e Firenze) solo in parte affrontati dagli studi e dalle occasioni espositive. Fra gli artisti considerati: Pontormo, Giovanni Ambrogio Figino, Bartolomeo Passerotti, Cesare Baglione, Lavinia Fontana.

 

 

$33.94
Available by ordination

La Biblioteca dell'architetto Camillo Morigia. I libri, le incisioni, i disegni all'origine del progetto architettonico del sepolcro dantesco. A cura di: Claudia Giuliani, Donatino Domini, Alberto Giorgio Cassani.

9788869230806
Bologna, Bononia University Press, 2015. Cm. 27x23, pp. 141, tavv. e figg. a col. e in nero n. t., br. Catalogo della mostra: Ravenna, Biblioteca Classense, 2015-2016.
$36.37
In stock

La fabbrica del Rinascimento. Frédéric Spitzer mercante d'arte e collezionista nell'Europa delle nuove Nazioni.

9788873959939
Bologna, Bononia University Press, 2014. Cm. 30x21, pp. xi-486, tavv. 8 e figg. 107 in nero n. t., br.
$72.74
In stock

La fortuna dei primitivi a Bologna nel secolo dei lumi. Il Medioevo del Settecento fra erudizione, collezionismo e conservazione.

8873957898

Bologna, Bononia University Press, 2012. Cm. 24x17, pp. 210, figg. 30 a col. e in nero n. t., br.

Il volume ricostruisce il clima culturale della Bologna del XVIII secolo all'interno del quale prese corpo e maturò il rinnovato interesse per la pittura due-trecentesca locale. Vengono così nuovamente prese in esame e approfondite le figure di eruditi quali: Giampietro Zanotti, Francesco Algarotti, Luigi Crespi, Carlo e Gian Ludovico Bianconi, Marcello Oretti. Nella seconda città dello Stato Pontificio sarebbero stati proprio quegli illustri uomini di cultura, di storia ed intelletto ad aprire alla conoscenza e alla riscoperta del medioevo artistico locale e dunque ad un primo collezionismo delle tavole dei padri fondatori della scuola pittorica felsina che andrà a concretizzarsi negli appartamenti della borghesia più colta, nelle più celebri quadrerie nobiliari della città, ma soprattutto frale mura dell'Istituto delle Scienze e delle Arti di Bologna.

$30.31
Available by ordination

La natura in cornice. Il paesaggio e la sua invenzione tra XVI e XVII secolo.

8873956884

Bologna, 2011. Cm. 21x14, pp. 244, tavv. 8 a col. f. t., br.

Il saggio si propone di indagare il senso dei quadri di paesaggio e veduta, partendo dal concetto che il "genere", essendo un invenzione del pensiero occidentale, può essere compreso solo l'analisi della sua modernità. Dei dipinti di paesaggio, il testo ripercorre le origini tra XVI e XVII, mostrando come, al di là della loro bellezza, i paesaggi dipinti da Tiziano, Poussin, Annibale Carracci, Gottfried Wals e Brill si collochino al centro di un profondo rinnovamento del sapere, che pone la nascita di questa tipologia di raffigurazioni anche in rapporto allo sviluppo della moderna cartografia.

$27.88
Available by ordination

L'impero e le Hispaniae da Traiano a Carlo V. Classicismo e potere nell'arte spagnola. A cura di Sandro De Maria, Manuel Parada Lopez de Corselas.

9788873959199
Bologna, Bononia University Press, 2014. Cm. 30x21, pp. xl-546, tavv. 31 e figg. in nero n. t., br.
$84.86
Out of stock

Lippo di Dalmasio assai valente pittore.

9788873958468
Bologna, Bononia University Press, 2013. Cm. 28x23, pp. 211, figg. 61 a col. e figg.  in nero n. t., cart. e sovrac.
$72.74
Available by ordination

Niccolò dell'Arca. Il Compianto.

9788873958758
Bologna, Bononia University Press, 2013. Cm. 21x13, pp. 64, ill. a col. n. t., br.
$10.91
Available by ordination

Pier Luigi Nervi vaulted architecture. Towards new structures.

9788869230134
Bologna, Bononia, 2015. Cm. 21x15, pp. 252, figg. in nero n. t., br.
$36.37
In stock

Pietro Giordani e le origini dell'Accademia di Belle Arti a Bologna. Appunti per una storia dell'impegno civile ed artistico di Pietro Giordani (1808-1815).

8869230066
Bologna, 2015. Cm. 24x17, pp. xix-544, figg. 28 in nero n. t., br. Pietro Giordani è uno di quegli individui critici e filosofici che si trova al centro di interessi che a causa dei problemi della vicenda storica – e specie della avventura napoleonica – non affrontarono mai le loro ricchezze formali. Che pure esistono nella abbondanza delle sue orazioni e soprattutto, come in Leopardi, nelle pagine dell’epistolario e ancor più dello Zibaldone. La sua cultura si basava sul disprezzo e sull’avversione d’ogni forma di ricchezza e su altri testi politici di struttura analoga, onde ricostruire una lezione mai dimenticata; basata dunque sul fatto che, in quell’ideale, ci fosse una coincidenza con il pensiero sociale versato nel pensiero purista e patriottico. Il volume ripercorre gli anni che videro Giordani impegnato sul versante civile ed artistico durante il suo soggiorno bolognese (iniziato nel 1804) che coincise col progetto di fondazione dell'Accademia delle Arti di Bologna, in pieno clima napoleonico. L'autore ricostruisce la cerchia intellettuale entro la quale si mosse la personalità del Giordani, analizzando nel contempo i suoi scritti d'arte redatti fra il 1808 e il 1815, fra i quali spicca l'importante orazione a Antonio Canova.
$72.74
Out of stock

Ritratti di città in un interno. A cura di Maria Pompeiana Iarossi.

9788873959878
Bologna, Bononia University Press, 2014. Cm. 22x24, pp. 215, figg. a col. e in nero n. t., br.
$42.43
Available by ordination

Storia della Galleria d'Arte La Loggia. Una pagina di cultura a Bologna fra tradizione e sperimentazione. A cura di Paolo Nanni e Piero Paglioriti.

9788869230905
Bologna, Boniona University Press, 2016. Cm. 21x22, pp. 239, figg. in nero n. t., br.
$36.37
In stock

The Period Rooms. Allestimenti storici tra arte, collezionismo e museologia. A cura di Sandra Costa, Dominique Poulot, Mercedes Volait.

9788869231889
Bologna, Bononia University Press, 2016. Cm. 30x21, pagg.303, numerose ill. in nero n.t., brossura.
$72.74
Available by ordination

The Sight Gallery. Salvaguardia e conservazione della pittura murale urbana contemporanea a Bologna.

8869230349
Bologna, 2015. Cm. 27x23, pp. 142, tavv. 80 a col. e figg. a col. n. t., br. Ancora nella seconda metà del Settecento, come testimoniano diverse celebri pagine di Marcello Oretti, Bologna mostrava intere facciate di palazzi, case e chiese dipinte dal pennello di alcuni fra i maggiori protagonisti della Felsina pittrice. Opere talvolta straordinarie che, causa le ripetute distruzioni e demolizioni che le andavano ad interessare, alcuni illuminati intellettuali ed eruditi sentirono l’urgenza di conservare e tramandare ai posteri, magari sfruttando le possibilità che forniva la prassi estrattista (l’arte di rilevare le pitture dai muri e trasportarle sulla tela), onde non perdere per sempre quella porzione fondamentale del patrimonio artistico e culturale locale. Una questione che a distanza di tre secoli torna quanto mai attuale grazie ai cosiddetti “graffitisti”, ai contemporanei Cuoghi Corsello, Blu e Ericailcane, artisti capaci di portare nuovamente alla ribalta e a risultati straordinari la pittura murale a Bologna. Eppure, mentre sui muri di Londra, New York e Bristol le “tracce” lasciate da Banksy sono oggetto di tutela e attività restaurativa, se non conservativa; mentre in tutta Europa si parla sempre più diffusamente di conservazione, musealizzazione e restauro della street art, nel capoluogo emiliano i dipinti murali di Blu si cancellano, abbattono, distruggono in nome del progresso se non del presunto “decoro urbano”. Un ritorno alla barbarie del passato che le generazioni future ci rimprovereranno se non agiamo al più presto, se non poniamo all’attenzione dell’opinione pubblica un problema che forse potrebbe essere risolto guardando proprio al passato, avviando cioè una mirata campagna di distacco delle pitture murali urbane contemporanee in imminente pericolo di vita, anche a costo di rinnegare la loro natura effimera. Luca Ciancabilla (Bologna, 1974), dopo aver discusso il dottorato presso l’Università degli Studi di Siena, ha ottenuto l’Abilitazione Scientifica Nazionale come professore di seconda fascia nel settore disciplinare 10/B1, Storia dell’arte. Insegna Teoria del restauro e Storia delle tecniche artistiche presso l’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Storia e tecnica del restauro all’Università degli Studi di Firenze e Storia delle tecniche artistiche all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha dedicato le sue ricerche alla storia della conservazione e della salvaguardia degli affreschi in età moderna e contemporanea, con un particolare interesse per la sperimentazione “estrattista”. Autore di diverse monografie e saggi sulla storia dell’arte, del restauro, della conservazione e del collezionismo, ha curato con Claudio Spadoni l’esposizione L’incanto dell’affresco. Capolavori strappati (MAR, Ravenna 2014).
$42.43
Out of stock

Ulisse Aldrovandi. Il museografo.

9788869231858
Bologna, Bononia University Press, 2016. Cm. 24x18, pag. 176, tav. a col, br.
$30.31
In stock