Sie haben keine Artikel im Korb.

1861 I pittori del Risorgimento. A cura di Fernando Mazzocca e Carlo Sisi, con la collaborazione di Anna Villari.

£34.87
Milano, Skira, 2010. Cm. 29x24, pp. 182, tavv. e ill. a col. e in nero n. t., cart. e sovrac. Catalogo della mostra: Roma, Scuderie del Quirinale, 2010.
Hersteller Skira
Sprache: it
Jahr: 2010
Verfügbarkeit:
Available on request, contact us.
Artikelnummer: 9788857207858

I due anni, dal 1859 al 1861, in cui l'Italia, divisa per secoli, è diventata una nazione, sono stati memorabili anche per la storia dell'arte, in particolare per la pittura, chiamata a testimoniare questa straordinaria vicenda. Artisti come Giovanni Fattori, il pittore soldato Gerolamo Induno, Federico Faruffini, Eleuterio Pagliano, Michele Cammarano s'impegnarono a narrare la dinamica e lo spirito delle celebri battaglie della Seconda guerra di indipendenza ma anche a rendere la passione che animò Garibaldi e le sue leggendarie Camicie rosse, trovando toni e forza espressiva originali e innovativi, in opere, prive di ogni retorica celebrativa, dove i veri protagonisti sono gli umili soldati, spesso travolti dalla storia. È ancora la vita del popolo a risaltare nei dipinti, in cui i macchiaioli Fattori, Silvestro Lega, Odoardo Borrani, ma anche i romantici lombardi Francesco Hayez, Domenico e Gerolamo Induno, o il siciliano Giuseppe Sciuti, hanno saputo rappresentare i riflessi di quegli eventi storici all'interno delle mura domestiche componendo l'altro volto del Risorgimento, quello intimo e privato, in capolavori unici per intensità emotiva o drammatico pathos.